Categorie
Web

Bologna UserCamp

user_camp_bolognaVenerdì sono stato al primo BarCamp della mia vita: il Bologna User Camp, organizzato da Dr.O-One.
Non posso dare un giudizio comparativo in relazione ad altri eventi di questo tipo, ma di sicuro mi posso dire soddisfatto di questa giornata.
A prescindere dalla suggestiva location prescelta (Biblioteca Salaborsa di Bologna), il livello degli speech è stato alto, interessante e parecchio coinvolgente. Ogni presentazione, una volta conclusa, ha lasciato spazio al dibattito facendo emergere di volta in volta confronti interessanti.
C’è anche da dire che l’argomento si prestava bene ad essere sviscerato: il ruolo dell’utente e la sua importanza all’interno della comunicazione digitale.

Un tema del genere, lasciato (credo) volutamente ampio e generico, ha permesso ai realatori di approcciare la questione da punti di vista a volte molto differenti e questo è stato, per me, molto arricchente.

Delle tante riflessioni che mi sono frullate in testa nelle ore successive allo UserCamp, ce n’è stata una ricorrente: molte volte ci sforziamo di capire come,chi è, cosa fa o è l’utente quando, in fondo, ci dimentichiamo che noi stessi siamo gli utenti, anche se vestiamo i panni degli addetti ai lavori.
Non possiamo essere così miopi da incasellare ogni persona che usa la rete in un “target” ben definito. Quella è roba che va bene per il marketing old style. In rete è diverso, non ci sono prospect, ci sono persone che comunicano ogni giorno con il proprio linguaggio, si scambiano opinioni, riflettono, si cofrontanto e quindi cambiano, sempre.
Insomma, una giornata diversa ma molto interessante che sicuramente mi ha lasciato molto di più di quanto non abbia fatto un paio di giorni prima l’unica tavola rotonda a cui ho assisisto durante lo IAB.

Tutte le presentazioni sono presenti sul profilo Slideshare di Dr.One e a breve saranno pubblicati anche i video dei singoli speech sul blog.
I complimenti agli organizzatori sia per la riuscita dell’evento, sia per la scelta del tema di fondo, tanto vasto quanto nodale all’interno delle dinamiche digitali. Ovviamente anche Twitter a parlato della giornata, qui il search per #bolognaucamp.

Di Matteo Galli

Classe '83. Le cassette prima le ho usate con un Commodore 64 e solo dopo in un Walkman. Connesso dal 1993, senza soluzione di continuità. Interista integralista. Apple addicted. Milanese di nascita. Partenopeo d'adozione.
Communication Manager in bSmart Labs e consulente di comunicazione digitale.