TesiCamp 2010

TesiCamp 2010: una nuova occasione per giovani promettenti

TesiCamp
C’è un Italia che fa fuggire i migliori cervelli in circolazione e c’è un’Italia che i talenti se li vuole tenere ben stretti.
Tra le tante realtà che si possono elencare nel secondo gruppo rientra sicuramente TesiCamp, riproposto quest’anno dopo il successo della prima edizione. Ne ho già parlato in modo entusiastico qua.

Si bissa, dunque.
Con un cambio di sede rispetto all’anno passato: TesiCamp 2010 si svolgerà il 3 dicembre a Palazzo Turati, in via Meravigli 9.

TesiCamp?

Citando il sito dell’evento:

Tesicamp vuole essere un incontro tra neolaureati, laureandi con una tesi sull’innovazione digitale e il mondo del lavoro. L’idea è di rovesciare l’aula classica: gli studenti in cattedra e tutti gli altri commentano 🙂

L’evento è pensato per essere un punto di contatto forte tra l’università e il lavoro, diminuendo quella distanza che altri paesi (ahimè) è già ridotta al minimo.
Un modo intelligente per valorizzare le tesi di molti studenti che, dopo mesi di impegno, rischiano di vedere il proprio lavoro dimenticato in fondo ad un cassetto.
Esporre in pubblico l’idea alla base del proprio studio è un modo efficace per verificare la bontà delle proprie ipotesi,  per lo più accrescendo il valore di ciò che si è prodotto attraverso la possibilità di raccogliere spunti e suggerimenti dai partecipanti che assistono alle presentazioni.

Da non sottovalutare, poi, la possibilità che la partecipazione a TesiCamp si possa trasformare in un prima esperienza concreta nel mondo del lavoro. L’edizione 2009 ne è una prova e quest’anno uno sponsor ha già promesso uno stage a chi presenterà la miglior tesi sulla pubblicità on-line.

Come fare a partecipare?

Se sei interessato, visita la pagina dedicata all’iscrizione, invia i tuoi dati e i dettagli sulla tesi che desideri presentare. Se la tua tesi tratta di innovazione digitale, sicuramente sei nel posto giusto per far valere le tue idee 🙂

Io farò parte dello staff operativo anche quest’anno e devo dire che non vedo l’ora di sentire quali temi proporranno i ragazzi in questa edizione. Se volete dare un’occhiata a chi si è già accreditato per parlare, potete farlo nella pagina dei partecipanti. A leggere i titoli delle tesi devo dire che si preannuncia un’altra edizione tutt’altro che noiosa.

Io questa occasione non la perderei, tu? Ah, mi raccomando, passaparola!

Ci si vede lì?

Classe '83. Le cassette prima le ho usate con un Commodore 64 e solo dopo in un Walkman. Connesso dal 1993, senza soluzione di continuità. Interista integralista. Apple addicted. Milanese di nascita. Partenopeo d'adozione. Communication Manager in bSmart Labs e consulente di comunicazione digitale.

Next ArticleOne Google fits all (needs)