Fai qualsiasi cosa, ma falla con passione

Spesso mi chiedo cosa abbia portato alcune persone a fare con la propria vita qualcosa di straordinario.
Sia che si tratti di pensatori, sia che si tratti di politici, mi ha sempre affascinato la capacità di realizzare  qualcosa di straordinario a partire da situazioni ordinarie e condivise: tutti gli uomini hanno sempre desiderato volare, ma solo i fratelli Wright hanno reso questo sogno possibile; milioni di persone hanno subito ingiustizie a causa del colore della loro pelle, ma solo Martin Luther King ha smosso le folle, infondendo la forza di combattere per i propri valori.

Quindi la domanda è: perché loro e non altri?
Mi sono imbattuto in questo video del TED che tenta di dare una risposta. L’ho trovato molto interessante e ve lo consiglio.

Intervista su sindacatonetworkers.it

Fugace post per segnalare una mia intervista su sindacatonetworkers.it all’interno della rubrica “Personaggi tecnologici“.

Rispondere a domande inerenti alla propria professione è un buon modo per fare il punto sul percorso fatto fino ad ora e sulla consapevolezza di certe scelte. Fermarsi un attimo per spiegare a qualcuno cosa faccio e cosa penso del mio lavoro, è un’ottima verifica sulle motivazioni che stanno alla base delle attività che svolgo ogni giorno.

La cosa interessante è che sono stato contattato per spiegare il mio lavoro come SEM/SEO specialist cosa che al momento è solo una parte marginale del mio lavoro di project manager.

In ogni caso ringrazio Mario Grasso che mi ha dato l’opportunità di raccontare quello che faccio e, soprattutto, quello che penso.

Cosa è successo nel 2010?

Eventi-2010

Non parlo spesso del mio lavoro, ma per questa cosa voglio fare un’eccezione per un progetto di cui sono particolarmente soddisfatto.
Poche ore fa abbiamo rilasciato per famigliacristiana.it un’applicazione che raccoglie i principali eventi in Italia e nel mondo che si sono svolti durante l’anno che si sta per chiudere.

Attraverso una mappa interattiva potrete navigare tra oltre 80 eventi, filtrare gli avvenimenti per mese e  sfogliare oltre 400 foto e video per raccontare politica e sport, catastrofi naturali e conquiste scientifiche.

Buon divertimento! E non dimenticatevi di…condividere!

Creativi non si nasce, si diventa

Una bella presentazione che vale la pena tenere a mente. Spesso si è portati a pensare che la creatività sia semplicemente un dono innato, riservato a pochi.
In realtà non è così: la creatività è un’attitudine che si coltiva con il tempo, con l’allenamento e con la dedizione (qualità che sembrano aver perso valore al giorno d’oggi).

C’è un passaggio della presentazione che sintetizza al meglio come deve essere considerata la creatività, delineandola attraverso alcune parole chiave chiarificatrici:

“Creativity is about making “connections” that are previously unrealised…combining, “re-combinining“, forming relationships and associations that look towards the “real” and “imagined” world in all its form.”

Non occorre essere dei geni per considerarsi creativi, occorre allenarsi a guardare il mondo da una prospettiva diversa.

Sull’argomento ho recentemente letto un libro che, seppur datato, racconta come è possibile stimolare la creatività attraverso l’applicazione di alcune semplici tecniche.